Il percorso di presa in carico inizia con tre incontri necessari per spiegare chi siamo e come operiamo, conoscere la famiglia con le sue peculiarità ed i suoi specifici bisogni e per raccogliere più informazioni possibili sul bambino.

La presa in carico riguarda direttamente il bambino ma ci teniamo a coinvolgere tutto il suo contesto di vita: genitori in primis, fratelli, ma anche altri operatori con cui vorremmo fare rete per condividere il percorso e renderlo più efficace possibile.

La valutazione per la costruzione di un progetto educativo individualizzato e condiviso avviene dopo un primo periodo di inserimento e pairing, necessario per la costruzione di una relazione positiva con il proprio terapista. La Valutazione iniziale è necessaria per individuare con precisione il punto di partenza, cioè le abilità del bambino, i punti di forza, le aree deficitarie, e si basa su strumenti validati scientificamente (VB-MAPP, ABLLS-R, BIA, CAT-KIT, ecc.).